itnat10

Federico Finishes First at Italy National!

  • Print


Federico Ronchi è il nuovo campione italiano. Una storia bellissima quella del ventenne riminese, che è partito veramente da lontano e ha dovuto sudare sette camicie per arrivare sul gradino più alto del podio. Venerdì Federico non sapeva nemmeno di poter partecipare a questi nazionali, e assieme al suo amico Massimiliano Ruffini si è guadagnato l'ingresso nel main event, vincendo il torneo di 2 Headed Giant! Poi 14 turni di costruito e standard, dove con un record di 13 vinte, 1 persa e 3 patte, si è classificato al sesto posto della classifica generale. Difficile anche il cammino nelle finali dove si libera per 3-2 prima di Andrea Giarola e poi di Enrico Torazza, per poi liquidare per 3 a 1 l'ottimo secondo Daniel Spanò. Federico, Daniel e Guido Roccoli rappresenteranno l'Italia nei campionati del mondo che si terranno a dicembre a Chiba in Giappone! Forza ragazzi dateci dentro e credeteci. Lo staff del coverage vi ringrazia per la pazienza con cui ci avete seguito. Ci auguriamo che vi siate divertiti e che tramite i nostri scritti abbiate respirato un pò dell'atmosfera di questo magnifico torneo. Ci vediamo il prossimo anno!




Quarterfinals   Semifinals   Finals   Champion
1 Guido Roccoli   Guido Roccoli, 3-2        
8 Stefano Biasio   Daniel Spanò, 3-2
       
4 Daniel Spanò   Daniel Spanò, 3-0   Federico Ronchi, 3-1
5 Angelo Asta    
       
2 Paolo Testa   Enrico Torazza, 3-2
7 Enrico Torazza   Federico Ronchi, 3-1
       
3 Andrea Giarola   Federico Ronchi, 3-2
6 Federico Ronchi    

3rd Place Playoff  
Guido Roccoli Guido Roccoli, 3-1
Enrico Torazza


EVENT COVERAGE TWITTER

  • Andrea "Vitello" Vitali
    Finale:
    Federico Ronchi vs Daniel Spanò

  • by Rocco Di Cola
    Finale: 3rd-4th posto
    Enrico Torazza vs. Federico Ronchi

  • by Andrea "Pikappa" Panebianco
    Semifinals:
    Enrico Torazza vs. Federico Ronchi

  • by Bruno Panara
    Semifinals:
    Guido Roccoli vs. Daniel Spanò

  • by Andrea "Vitello" Vitali
    Quarterfinals:
    Guido Roccoli vs. Stefano Biasio

  • by Andrea "Vitello" Vitali
    Quarterfinals:
    Angelo Asta vs. Daniel Spanò

  • by Andrea "Pikappa" Panebianco
    Quarterfinals:
    Andrea Giarola vs. Federico Ronchi

  • by Event Coverage Staff
    Top 8
    Player Profiles

  • by Andrea "Vitello" Vitali
    Top 8
    Decklists

  • by Event Coverage Staff
    Day 2
    Feature Matches and more!

  • by Event Coverage Staff
    Day 1
    Feature Matches, Deck Building and more!

  • by Event Coverage Staff
    Info: Fact Sheet

INFORMATION
Pairings Results Standings
Final

14
13
12
11
10
9
8
14
13
12
11
10
9
8
14
13
12
11
10
9
8

7
6
5
4
3
2
1
7
6
5
4
3
2
1
7
6
5
4
3
2
1



 
  • Top 8: Decklists
    by Andrea "Vitello" Vitali
  • Guido Roccoli
    Jund - Top 8 - 2010 Italy National Championships


    Paolo Testa
    U/W Control - Top 8 - 2010 Italy National Championships


    Andrea Giarola
    Valakut Ramp - Top 8 - 2010 Italy National Championships


    Enrico Torazza
    Polymorph - Top 8 - 2010 Italy National Championships


    Angelo Asta
    Valakut Ramp - Top 8 - 2010 Italy National Championships



    Stefano Biasio
    Top 8 - 2010 Italy National Championships



     
  • Top 8: Profiles
    by Event Coverage Staff

  • Nome: Andrea
    Cognome: Giarola
    Età: 18
    Professione: Studente

    Punteggio totale: 11 - 3
    Punteggio Standard: 6 - 2
    Punteggio Draft 1: 3 -0
    Punteggio Draft 2: 2 - 1

    Mazzo Standard: Valakut Ramp
    Nome:Cicciakut
    Designer: Ciccio
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Perchè vinceva molto

    Archetipo Draft M11 preferito?: Wx
    Archetipo Draft 1: WGB
    Archetipo Draft 2: UB

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Top 4 San Juan

    Migliore Carta di M11: Arc Runner


    Nome: Angelo
    Cognome: Asta
    Età: 28
    Professione: Ragioniere

    Punteggio totale: 11 - 2 - 1
    Punteggio Standard: 6 - 2
    Punteggio Draft 1: 2 - 0 - 1
    Punteggio Draft 2: 3 - 0

    Mazzo Standard: Valakut Ramp
    Nome: Promenade Deck
    Designer: Giuseppe Ficicchia
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Perchè lo considero uno dei più forti

    Archetipo Draft M11 preferito?: Verde / Nero
    Archetipo Draft 1: Verde / Nero
    Archetipo Draft 2: Bianco / Nero

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: nessuno

    Migliore Carta di M11: Mana Leak


    Nome: Federico
    Cognome: Ronchi
    Età: 20
    Professione: Studente

    Punteggio totale: 10 - 3 - 1
    Punteggio Standard: 4 - 3 - 1
    Punteggio Draft 1: 3 - 0
    Punteggio Draft 2: 3 - 0

    Mazzo Standard: Bant Survival
    Nome:
    Designer:
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Era quello che passava il convento!

    Archetipo Draft M11 preferito?: R/B pieno di trick
    Archetipo Draft 1: R/B
    Archetipo Draft 2: R/B

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio:

    Migliore Carta di M11: Act of Treason


    Nome: Stefano
    Cognome: biasio
    Età: 29
    Professione: giocatore di poker

    Punteggio totale: 10 - 3 - 1
    Punteggio Standard: 5 - 1 - 2
    Punteggio Draft 1: 2- 1
    Punteggio Draft 2: 3 - 0

    Mazzo Standard: Valakut Ramp
    Nome:
    Designer:
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Forte contro aggro e molto sopra U/W

    Archetipo Draft M11 preferito?: Gx

    Archetipo Draft 1: RG
    Archetipo Draft 2 : BG

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: 9 PTQ Top 8

    Migliore Carta di M11: Gaea's Revenge


    Nome: Paolo
    Cognome: Testa
    Età: 19
    Professione: Studente

    Punteggio totale: 11 - 1 - 2
    Punteggio Standard: 7 - 1
    Punteggio Draft 1: 2 - 0 - 1
    Punteggio Draft 2: 2 - 0 - 1

    Mazzo Standard: UW
    Nome: Ci fidiamo del titano
    Designer: me, Menguci, Ciuffolotti (e un pò di Net Deck)
    Perchè hai giocato questo mazzo?: perchè ho prestato i titani verdi a Deidda!

    Archetipo Draft M11 preferito?: UB
    Archetipo Draft 1: GB
    Archetipo Draft 2: RB

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Top 8 SPTQ Milano Standard

    Migliore Carta di M11: Sun Titan


    Nome: Enrico
    Cognome: Torazza
    Età:30
    Professione: Studente

    Punteggio totale: 10 - 1 - 3
    Punteggio Standard: 6 - 1 - 1
    Punteggio Draft 1: 3 - 0
    Punteggio Draft 2: 1 - 2

    Mazzo Standard: Polymorph
    Nome:
    Designer:Ruel
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Buoni matchup vs UW e Jund. Sono sempre stato un combo player

    Archetipo Draft M11 preferito?: UB
    Archetipo Draft 1: WR
    Archetipo Draft 2: UR

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Top 16 a 2 GP

    Migliore Carta di M11: Mana Leak


    Nome: Guido
    Cognome: Roccoli
    Età:23
    Professione: Studente/cameriere

    Punteggio totale: 11 - 0 - 1
    Punteggio Standard: 7 - 0 - 1
    Punteggio Draft 1: 2 - 1
    Punteggio Draft 2:2 - 1

    Mazzo Standard:Jund
    Nome: Bomber's Jund
    Designer: Playtime Lecco
    Perchè hai giocato questo mazzo?: Perchè pensavo di non avere i Jace

    Archetipo Draft M11 preferito?: U/x
    Archetipo Draft 1: UW
    Archetipo Draft 2:GU

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Non partecipazione al PT San Juan perchè respinto dall'ufficio immigrazioen USA

    Migliore Carta di M11: Primeval Titan

    "I miei ringraziamenti vanno a Davide Brambilla per la presenza confortante"


    Nome: Daniel
    Cognome: Spanò
    Età: 27
    Professione: Proprietario fumetteria-giochi di carte "Baka Neko" a Reggio Emilia

    Punteggio totale: 11 - 3
    Punteggio Standard: 7 - 1
    Punteggio Draft 1: 2 - 1
    Punteggio Draft 2: 2 - 1

    Mazzo Standard: Naya Shaman
    Nome: Stappa e Spruzza
    Designer: Daniel Spanò
    Perchè hai giocato questo mazzo?:Perchè ho letto la carta Fauna Shaman!

    Archetipo Draft M11 preferito?: Mono B
    Archetipo Draft 1: WB
    Archetipo Draft 2: UW

    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: No!:

    Migliore Carta di M11: Fauna Shaman!

     


  • SQuarterfinals: Andrea Giarola vs. Federico Ronchi
    by Andrea "Pikappa" Panebianco
  • Sfida interessante fra nuove leve del Magic nostrano: il milanese Andrea Giarola, top8 all'ultimo Pro Tour (e primo nella Total italiana) sfida col suo Turbo Titan il riminese Federico Ronchi ed il suo Bant, vincitore venerdì del meatgrinder 2HG in coppia con Massimilano Ruffilli. I due avversari sembrano molto rilassati e attendono il via degli arbitri conversando tranquillamente, controllando le liste ognuno del proprio avversario.

    Entrambi tengono la mano a sette carte e Federico parte subito con Noble Hierarch e Wall of Omens. Khalni Heart Expedition per Andrea che nel suo terzo e quarto turno si limita a calare solo terra e passare, mentre il gerarca mette in cascina qualche dannello. Apre ufficialmente le ostilità Federico con Sovereigns of Lost Alara al turno 6, e Andrea comincia la sua opera di Ramp spaccando una foresta con Harrow e l'incantesimo, salendo così a 7 mana (5 montagne) nella end phase del suo avversario, per poi stappare e piazzare a terra Primeval Titan che mette doppia Valakut, the Molten Pinnacle e abbatte i sovrani con una Mountain. Federico reagisce con Fauna Shaman, mentre una Harrow in end phase piazza dodici danni in un colpo in faccia al suo avversario. Stap, montagna e game per il milanese.

    Giarola 1-0 Ronchi

    Cambi di side:

    Andrea

    + 3 Pyroclasm, + 1 Lightning Bolt + 2 Destructive Force

    -3 Khalni Heart Expedition, -1 Harrow -1 Avenger of Zendikar

    Federico

    +4 Lotus Cobra +3 Negate +1 Qasali Pridemage +2 Sovereigns of Lost Alara

    -2 Elspeth, Knight Errant -4 Wall of Omens -2 Birds of Paradise -2 Path to Exile

    Qasali Pridemage di secondo per Federico che passa subito all'attacco, mentre con tutta calma Andrea costruisce il suo mana con Explore e brucia un Vengevine col Lightning Bolt, per poi giocare di quarto un Siege-Gang Commander che comincia a far danni bruciando un Knight of the Reliquiary 2/2 sceso troppo presto. Cultivate per Andrea, mentre il suo avversario non sembra essere contento delle carte e gioca un secondo Knight nuclearizzato all'istante assieme al Pridemage dalla sesta montagna che entra con Valakut già presente....la settima terra rossa spiana la strada al goblin abbattendo anche un Lotus Cobra, e al secondo Siege-Gang, Federico in difficoltà risponde con Jace, the Mind Sculptor. Nel successivo attacco, Federico innervosito dalle cattive pescate tira un Path to Exile che toglie di torno un Commander regalando un'altra montagna al suo avversario...dopo essersi reso conto dell'errore, Federico ammucchia e si passa alla terza.

    Giarola 2-0 Ronchi

    Mulligan per entrambi, e Federico è costretto a scendere a 5 da una mano agghiacciante: riesce comunque a mettere una Fauna Shaman di secondo che non vede l'alba del nuovo turno, folgorata da un Lightning Bolt, mentre Andrea procede inesorabilmente nel suo gameplan e gioca Rampant Growth di terzo senza alcuna opposizione. Federico trova la quarta terra e un Ranger of Eos gli fornisce le due carte perse con il doppio mulligan: il turno successivo vede un Knight of the Reliquiary e due Noble Hierarch scendere in campo, ma dopo il secondo attacco del Ranger un Cultivate di Andrea pone fine all'esistenza del "Ruel" e mette tre danni in carniere al suo avversario, poi il Cavaliere si mangia una foresta e fornisce Tectonic Edge per "strippare" una delle due Valakut del milanese e la situazione si ribalta in un secondo: Andrea, già basso di vite a causa del Ranger viene finito dal Cavalierone ingrassato a dismisura.

    Giarola 2-1 Ronchi

    Niente mulligan stavolta, ma Noble Hierarch e Lotus Cobra da una parte e Cultivate dall'altra fra il secondo e terzo turno; bruciati tutti quanti da parte di Andrea, che al quarto turno appoggia il Siege-Gang Commander e picchia prima che un Sovereigns of Lost Alara provi a chiudere la questione, i sovrani attaccano soli soletti ed indisturbati e recuperano l'Eldrazi Conscription, vedendosi poi affiancati da Vengevine in post-combat. Nel turno successivo Andrea mette un po' di danni ma non trova una risposta valida ai sovrani, che recuperano un secondo arruolamento e chiudono la questione firmando il punto del pareggio.

    Giarola 2-2 Ronchi

    Nuovo doppio mulligan per Federico, che sembra davvero sfortunato nella "bella" di questo rapido ma avvincente quarto di finale, mentre il suo avversario piazza per terra una doppia Valakut, the Molten Pinnacle nei primi due turni, ma che si vede neutralizzato un Cultivate da Negate nel terzo turno di gioco, che poi è l'anticamera al Knight of the Reliquary 5/5 di Federico. Continua imperturbabile il milanese a "rampare" con Explore e Rampant Growth ma non trovando nient'altro di utile. Il beatdown del Cavaliere è inesorabile e le risposte di Andrea rimangono nel mazzo: dopo tre attacchi ed una doppia pescata di turno + Explore, il milanese scuote la testa e cede strada al suo avversario che ha avuto il grande merito di non cedere allo sconforto dopo la botta delle due carte in meno all'inizio.

    Giarola 2-3 Ronchi

     


  • Quarterfinals – Angelo Asta vs. Daniel Spanò
    by Andrea "Vitello" Vitali
  • Valakut Ramp contro Naya Survival. Questa la sfida che vede contrapposti il ragusano Angelo Asta, qualificato grazie alla classifica Total e, il reggiano Daniel Spanò, vincitore del cittadino di Reggio Emilia.

    Angelo prende un mulligan e accetta le successive sei. Daniel ci pensa a lungo e poi decide di tenere. I primi danni sono frutto di un attacco di Noble Hierarch. Angelo pensa a sviluppare mana con un Rampant Growth. Daniel gioca un Bloodbraid Elf, che rivela un Knight of the Reliquiary. La creatura, che può dimostrarsi di vitale importanza in questo match, viene uccisa da un Lightning Bolt. Angelo a cinque mana opta per un Siege-Gang Commander, immolando un token goblin sul successivo attacco dell'elfa. Il generale però viene terminato da un helix di Ajani Vegeant prima che possa fare danni. Continua il beatdown di Daniel che lancia un Vengevine, e protegge dal rosso l'elfa con un Sejiri Steppe. Inoltre Ajani tiene tappata la sesta terra dell'opponent., negandogli il sesto mana, vitale per l'economia del suo gioco. Una seconda Sejiri Steppe protegge il Vengevine dal rosso, consentendo ad Ajani di finire il lavoro con una botta di Lightning Helix.

    Angelo Asta lancia all'assalto i suoi Inferno Titan!

    Angelo Asta 0

    In - 3 Acidic Slime , 3 Burst Lightning

    Out - 3 Goblin Ruinblaster, 1 Cultivate, 1 Explore, 1 Rampant Growth

    Daniel Spanò 1

    In - 3 Mana Barbs, 1 Linvala, Keeper of Silence, 3 Dauntless Escort

    Out -2 Cunning Sparkmage, 2 Lotus Cobra, 1 Birds of Paradise , 1 Vengevine, 1 Obstinate Baloth

    La seconda gara è tutta in salita per il siciliano, che mulliga fino a quattro. E poi tiene giocando tre Terramoprhic Expanse, che si trasformano in due foreste e una montagna. Daniel altro non fa che calare un Noble Hierarch e poi un Mana Barbs. E poi un Vengevine, che inizia la devastazione. Al modico prezzo di 5 vite Angelo si libera del fastidioso incatesimo grazie ad una Acidic Slime, che poi blocca l'elementale verde di Daniel uccidendolo. Nessun problema però per l'emiliano, che gioca un Bloodbraid Elf, che rivela un Knight of the Reliquiary, riportando in vita il Vengevine. A poco serve mettere in gioco un Primeval Titan, visto che il turno successivo viene sommerso dall'orda barbarica di creature di Daniel. complimenti comunque ad antonio, che nonostante il mulligan a 4, ha giocato una buona partita.

    Angelo Asta 0

    - Nessun Cambio

    Daniel Spanò

    - Nessun Cambioù

    Daniel Spanò trasforma i suoi cavalieri in Samurai!

    Questa volta Antonio non mulliga e inizia a lavorare sullo sviluppo del mana con un bel Cultivate. Daniel gioca una Stoneforge Mystic, guadagnando nel processo un Basilisk Collar, e un Knight of the Reliquiary. Grazie ad un Acidic Slime, il siciliano distrugge la pianura di Daniel, che nel frattempo ha lanciato un secondo cavaliere. Arriva poi in gioco un Inferno Titan, che toglie di mezzo la mistica. Sbagliato invece l'attacco della melma, che si schianta contro un cavaliere, che si autoprotegge grazie all'ingresso in gioco di una Sejiri Steppe. Il compagno d'armi invece si lancia contro il titano, che si scansa, facendo infliggere ben 7 danni al povero Antonio, che poi si trova anche a subire un Mana Barbs. L'incantesimo è nuovamente vittima di una seconda Acidic Slime. Questa volta è la coperazione tra i due cavalieri a levare di mezzo il titano. Uno protegge l'altro con una Sejiri Steppe dal verde, e l'altro si arma di Basilisk Collar (vi ricordate all'inizio della partita?) e attacca, costringendo Antonio al blocco per sopravvivere. Daniel chiude il turno con un Fauna Shaman. Antonio prova ancora a resistere, stoicamente, lanciando un Primeval Titan, con cui attiva Valakut, ma i cavalieri oramai sono fuori portata da qualsiasi combinazione di danni che il suo mazzo possa infliggere. Un paio di turni e tutto finisce il gloria per Daniel,che stacca il biglietto per il Giappone!

    Angelo Asta 0 - Daniel Spanò 3

     


  • Quarterfinals - Guido Roccoli vs. Stefano Biasio
    by Rocco Di Cola
  • Guido approda a questa top8 dopo aver vinto il campionato regionale lombardo mentre Stefano ha ottenuto la qualificazione tramite punteggio total.

    Prima dell'inizio delle ostilità entrambi i giocatori si bullano per aver battuto tutti i precedenti avversari (tutti quelli sconfitti precedentemente) senza mai concedere 1 game.

    Guido gioca una lista di jund sviluppata con l'aiuto degli altri ragazzi del negozio "Playtime" di Lecco, mentre la lista di Stefano è una lista da lui modificata.

    Game 1

    Guido mulliga a 6, e si può iniziare.

    La prima magia del match è una Putrid Leech da parte di Guido, seguita il turno successivo da una Khalni Expedition di Stefano.

    Nel suo turno Guido attacca usando l'abilità della Leech, portando la conta dei punti vita a 16-18 in suo favore, per poi distruggere l'incantesimo di Stefano con l'ausilio di un Maelstrom Pulse.

    La partita prosegue con tefano che accellera grazie ad un Cultivate e passa il turno.

    Nel suo turno Guido aumenta la pressione aggiungendo al board una Bloodbraid Elf che rivela un Fulmine che portano le vite di stefano a 8.

    Nessuna giocata nel turno successivo da parte di Stefano, e così Roccoli è liberissimo di portare il suo avversario a 3 punti vita e aggiungere al suo board una seconda Putrid Leech.

    Guido va per l'attacco decisivo, ma un Harrow da parte di Stefano tira giù una Leech e una Elf con l'aiuto di due Valakut, the Molten Pinnacle ma non basta, una delle due Leech di Guido sopravvive e porta a casa il primo match.

    Roccoli 1 - 0 Biasio

    Side Biasio

    In: 4 Obstinate Baloth - 2 Magma Spry

    Out: 1 Khalni Garden Expedition - 4 Gae's Revenge - 1 Cultivate

    Side Roccoli

    In: 2 Obstinate Baloth - 4 Goblin Ruinblaster

    Out: 4 Blightning - 2 Anathemancer

    Game 2

    Ancora un mulligan per Roccoli.

    Questa volta la prima spell della partita è un Khalni Expedition per Stefano, mentre Guido non gioca nulla neppure durante il suo 3rd turno.

    Viene seguito da un Obstinate Baloth di Stefano, a cui Guido risponde con una Bloodbraid Elf che rivela un Terminate che porta via il Baloth di Biasio.

    Un secondo Baloth per Stefano riporta la situazione punti vita in suo netto favore, ma un Maelstrom Pulse di Guido tira giù anche la seconda bestia di Stefano.

    E' una gara di removal tra i due giocatori, e la situazione dei punti vita resta a 23-19 in favore di Biasio.

    La partita prosegue con una serie di passo tra i due giocatori, una Raging Ravine di Guido fa la sua comparsa sul campo di battaglia e minaccia di voler rompere l'equilibrio del match, seguita da un Goblin Ruinblaster che spacca la prima Valakut giocata da Stefano.

    Appena Guido attiva la Raging Ravine, una Lavaball Trap gli spacca 4 terre, e il turno successivo un primeval titan aiutato da una Khalni Expedition infligge a Guido i danni sufficienti a chiudere il Match.

    Roccoli 1-1 Biasio

    Game 3

    Guido questa volta tiene la sua prima mano non troppo convinto, e non ha nessuna giocata per il secondoo turno.

    Lo stesso non si può dire per Stefano, che apre con la solita Khalni Expedition al secondo turno.

    Guido risponde giocando uno Sprouting Thrinax durante il suo terzo turno.

    Stefano continua ad accellerare tramite un Cultivate, seguito il turno successivo da un Obstinate Baloth che merita un Terminate da parte di Guido.

    Un Baloth fa la sua comparsa anche dal lato di Guido, che manda così il suo avversario a 21.

    Stefano un Primeval Titan e si prepara così a chiudere rapidamente il match, ma anche il Titano viene eliminato grazie ad un Terminate, ma questo non basta, il turno successivo una Khalni Expedition e un Harrow portano a casa il 3rd match per Biasio

    Roccoli 1-2 Biasio

    Game 4

    Guido per la seconda volta non sembra molto convinto della propria mano iniziale, ma questa volta ha un Geopode per il secondo turno, che viene immediatamente eliminato da un Burst Lightning di Stefano.

    Uno Sprouting Thrinax entra sul campo di Guido il turno successivo, e questa volta Stefano nel suo turno si limita ad accellerare con un Rampant Growth.

    I primi danni sono quindi del Thrinax di Guido, che prima della fine del turno viene raggiunto da una Putrid Leech, di cui un Burst Lightning si prende cura.

    Un secondo Thrinax supporta ancora il piano aggressivo di Guido, le vite sono ora 20-8 in suo favore, mentre un nuovo geopode viene ucciso dal terzo Burst Lightning di Stefano.

    Il turno successivo Guido attacca e i suoi due Thrinax vengono rimossi dalle Valakut di Stefano, ma non basta, nel turno successivo i token che hanno sostituito i Thrinax portano a casa il game per Guido.

    Roccoli 2-2 Biasio

    Game 5

    Guido esordisce con un "Siamo veloci e belli" e il suo avversario per la prima volta durante la partita mulliga.

    Inizia quindi così il game decisivo di questo quarto di finale

    La prima spell della partita è questa volta un Rampant Growth da parte di Stefano, seguita da una Putrid Leech.

    Un Maelstrom Pulse tira giù un Khalni Expedition di Stefano e la Leech porta a casa i primi danni del match.

    Il turno seguente Stefano propone un nuovo Khalni Expedition, e questa volta Guido preferisce prima portare il suo avversario a 12 punti vita e poi aggiungere un Thrinax dal suo lato del campo.

    Un baloth da un po' di respiro a Stefano riportando la situazione dei punti vita a 16-15 in suo favore, ma anche questa volta un Terminate e un Maelstrom Pulse si prendono cura rispettivamente di incantesimo e baloth.

    La situazione dei punti vita è ora 15-9 in favore di Guido.

    Nel turno successivo una Bloodbraid Elf è sufficiente per portare a casa il game e di conseguenza il match per Guido.

    Guido Roccoli è quindi il primo semifinalista del Campionato Italiano 2010

    Roccoli 3-2 Biasio

     


  • Semifinals - Guido Roccoli vs. Daniel Spanò
    by Bruno Panara
  • Assistiamo alla partita per garantirsi un posto nella squadra italiana per i mondiali, oltre che per avere la possibilità di diventare campione nazionale. Guido Roccoli di Lecco e Daniel Spanò di Reggio Emilia sono due tra i giocatori più noti di questo top8 e si sfideranno rispettivamente con Jund e Naya Survival.

    Parte Daniel con il solito Noble Hierarch, che viene fronteggiato da un Plated Geopede. Un bel Vengevine di terzo applica una certa pressione su Guido, che risponde con un altro geopede e Sprouting Thrinax. Basilisk Collar equipaggia l'elementale e sull'attacco il Thrinax si immola e viene subito sostituito con un'altra copia della carta di Shards of Alara. Roccoli continua ad aggredire con i suoi insetti e Spanò è costretto a rimanere in difesa con un'altro Vengevine appena evocato, ma non è abbastanza. Guido ha Terminate e terra e si va alla seconda.

    Guido Roccoli 1 - Daniel Spanò 0

    Questi i cambi di side:

    Guido: -4 Blightning +4 Obstinate Baloth

    Daniel: -1 Realm Razor -2 Lotus Cobra -1 Noble Hierarch -2 Cunning Sparkmage +3 Celestial Purge +1 Linvala, Keeper of Silence +2 Obstinate Baloth

    Guido mulliga una mano 6 terre e Putrid Leech, ma è contento con 5 terre e Bloodraid Elf., mentre Daniel ancora una volta parte con Noble Hierarch e Vengevine di terzo. Sprouting Thrinax si presenta per bloccare. Spanò cala Cunning Sparkmage per uccidere i Saprolingi, ma Lightning Bolt lo manda in pensione anticipata. Niente paura, le risorse del mazzo Naya sono infinite, il secondo Vengevine entra in gioco e continua a mettere pressione. Guido prova a prendere tempo con l'elfa che trova Anathemancer. Sejiri Steppe rende un elementale protetto dal rosso e continua l'attacco. Daniel gioca Knight of the Reliquary e l'avversario concede mostrando una mano di quattro terre.

    Guido Roccoli 1 - Daniel Spanò 1

    Daniel Spanò e le partenze ripetitive

    Ancora una volta Hierarch al primo, ma questa volta Guido ha Lightning Bolt. Quarto turno Obstinate Baloth per entrambi, che si rimuovono a vicenda in fase d'attacco. Roccoli ne ha un altro e Spanò può solo rispondere con Bloodbraid Elf, che rivela un'inutile Celestial Purge. Il giocatore Jund mette pressione con Raging Ravine e il Baloth, Naya risponde con un'altra Elfa che trova un più utile Knight of the Reliquary. Maelstrom Pulse uccide il Cavaliere e quando le due Elfe doppiobloccano il 4/4, una viene fulminata e l'altra uccisa in combattimento. Per essere sicuro Guido appoggia anche uno Sprouting Thrinax. Daniel prova Fauna Shaman, prendendo tutti i danni all'attacco successivo che lo portano a tre. Stappa con la Sciamana ma non trova soluzioni e si va alla quarta.

    Guido Roccoli 2 - Daniel Spanò 1

    Niente Hierarch questa partita, ma Fauna Shaman di secondo che viene distrutto da Terminate. Guido non ha giocate di terzo e Daniel ne approfitta per giocare Ajani Vengeant per tenere tappata la Raging Ravine dell'avversario. Entrambi i aumentano le proprie armate, Jund con Sprouting Thrinax e Bloodbraid Elf che trova Plated Geopede, Naya con Obstinate Baloth, Linvala, Keeper of Silence e Knight of the Reliquary, mentre Ajani piano piano è arrivato a sette segnalini. Roccoli usa Maelstrom Pulse sul cavaliere e Lightning Bolt sul viandante, seguiti da un Obstinate Baloth. Il suo avversario non demorde e cala un altro Cavaliere, rimanendo senza carte in mano. La situazione a terra è di stallo e Guido continua a pescare solo terre. Ajani arriva a nuovamente a sette segnalini, e senza possibilità di prevenire l'imminente Armageddon, Roccoli concede per fare la bella.

    Guido Roccoli 2 - Daniel Spanò 2

    Roccoli ci crede ancora

    Ultimi piccoli adeguamenti di side:

    Roccoli: -2 Anathemancer +2 Blightning

    Spanò: -2 Fauna Shaman +2 Dauntless Escort

    Guido tiene un'ottima mano con Plated Geopede, Putrid Leech, Maelstrom Pulse e tre terre, il suo avversario però mulliga ma è contanto della sua mano a sei. Jund parte forte con Plated Geopede, che al terzo attacca per 5 e viene affiancato da Putrid Leech. Spanò risponde con Birds of Paradise e Bloodbraid Elf che trova Fauna Shaman. Roccoli gioca una Terramorphic Expanse e attacca, con entrambe le creature Naya che si scambiano con la sanguisuga. Daniel prova Knight of the Reliquary che viene distrutto da Maelstrom Pulse, e quando viene attaccato rimuove Leech con Celestial Purge. Ajani Venjeant fa Lightning Helix sul Geopode ma viene ucciso da Bloodbraid Elf. Entrambi i giocatori sono al topdeck, e continuano ad accumulare creature: Spanò (7 vite) ha Knight of the Reliquary 6/6, Vengevine e Raging Ravine e Stirring Wildwoods tra le terre; Roccoli (19 vite) ha Putrid Leech, Plated Geopede, Sprouting Thrinax, Obsinate Baloth e Bloodbraid Elf. Le acque iniziano ad agitarsi quando Daniel trova Basilisk Collar, e un secondo cavaliere da equipaggiare. Celestial Purge rimuove Sprouting Thrinax e il Vengevine inizia ad attaccare. Roccoli prova a difendere con un altro Geopede e un Thrinax, ma Spanò, trova il Sun Titan della vita, con cui riprende un Fauna Shaman. lo sciamano trasforma uno Hierarch in un Baneslayer Angel. Incapace di fronteggiare la ripresa di vite, Guido stringe la mano di Daniel e gli cede il passo verso la finale.

    Guido Roccoli 2 - Daniel Spanò 3

     


  • Semifinals - Enrico Torazza vs. Federico Ronchi
    by Andrea "Pikappa" Panebianco
  • Dopo la clamorosa rimonta su Giarola del turno precedente, Ferico Ronchi ed il suo Mythic Bant affrontano il Polymorph del torinese Enrico Torazza, reduci dalla vittoria su Paolo Testa.

    Stranamente, Federico mulliga una mano con una terra e svariati drop a 4 e 6, e successivamente una mano con doppia pianura e solo carte blu e verdi. La mano a 5 è soddisfacente e un Wall of Omens ridà una carta a Federico, mentre Enrico mette un paio di token pianta con Khalni Garden e aspetta tranquillo il momento opportuno, è la volta di un Reliquary Knight fa su e giù dalla mano al tavolo e viceversa a causa di un Into the Roil e poi finisce nel cimitero, neutralizzato da Mana Leak. Il turno dopo è il momento del Polymorph che Federico prova a fermare con Path to Exile di cui si prende cura un Dispel. Emrakul, the Aeons Torn fa la sua bella insolente entrata in scena e il riminese ammucchia.

    Torazza 1-0 Ronchi

    Cambi di Side:

    Torazza: +1 Unsummon, +1 Dispel, -1 Everflowing Chalice -1 Preordain

    Ronchi: +3 Negate +1 Path to Exile +1 Qasali Pridemage +4 Lotus Cobra +2 Jace Beleren

    -2 Eldrazi Conscription, -1 Birds of Paradise -1 Terramorphic Expanse -2 Sovereigns of Lost Alara

    -4 Wall of Omens -1 Ranger of Eos

    Enrico Torazza

    Novità: niente mulligan da nessuna parte e si comincia con Fauna Shaman per Federico, che prima di venir rimbalzato gli fornisce un Vengevine. Dopo un paio di turni di studio ed un Jace Beleren che regala una carta in più a Federico, succede un piccolo pasticcio di Enrico che gioca Preordain e vede tre carte, convinto di giocare Ponder: warning per lui e viene rimescolato il mazzo tranne le due carte che effettivamente stavano in cima, Khalni Garden e pianta per lui, ed il turno dopo riparte un Polymorph protetto da Dispel sull'ovvio Path to Exile, a sua volta fermato da Negate: terra in più per Enrico e si riparte da Fauna Shaman da una parte e Awakening Zone dall'altra. Il Vengevine finalmente scende e picchia fortissimo Enrico, il quale però ha un asso nella manica: secondo Polymorph ed Emrakul, the Aeons Torn scende sul tavolo. Abusando di Fauna Shaman, Federico mette quattro allegri Vengevine nello stesso turno e pesta Enrico senza pietà: nonostante la fiera opposizione di Jace, the Mind Sculptor, un Path to Exile sul token Eldrazi decreta il game over.

    Torazza 1-1 Ronchi

    Cambi di side ulteriori da parte di Torazza:

    +1 Unsummon -1 Everflowing Chalice

    Mulligan per Enrico che esordisce con un Ponder, mentre Federico opta per Noble Hierarch e poi per Qasali Pridemage che viene però fermato da Mana Leak, così come il Vengevine successivo, ma non il Jace Beleren che entra al turno 4 per Federico. Il riminese prova a forzare anche una Fauna Shaman, ma Enrico con Deprive dice no, e così sono un Lotus Cobra ed un altro Vengevine ad entrare in scena. Enrico prova a resistere ma non pesca nulla di utile, e il terzo Vengevine topdeckato è decisamente troppo: quando lui ed un secondo Gerarca mettono in gioco il fratellino precedentemente finito nel cimitero, Enrico con i suoi due begli Emrakul in mano concede con una smorfia.

    Torazza 1-2 Ronchi

    Federico Ronchi

    Altro cambio di Side per Ronchi:

    -1 Elspeth, Knight-Errant +1 Ranger of Eos

    Niente mulligan, ma Enrico parte subito con Preordain per cercare i pezzi della combo, e intanto trova un Mana Leak per la prima minaccia di Federico che è una Fauna Shaman. Il drop a 4 del torinese è l'onnipotente, ovvero Jace, the Mind Sculptor, che viene brutalizzato da un Vengevine particolarmente contrariato. Ma morto un Jace se ne fa un altro, dice un proverbio (????), e un'altra brainstorm aspetta Enrico prima della morte anche di questo per mano delle furibonde Liane. Ma Federico i 4/3 ce li ha incollati alle mani, e il secondo viene fermato da un provvidenziale Mana Leak prima che possa fare sconquassi insieme al gemellino. Il secondo entra comunque grazie all'evocazione di Reliquary Knight e Lotus Cobra, per essere rimbalzato da Into the Roil....i tempi sono maturi per il Dottor Emrakul, che piomba sul Campo di Battaglia chiamato da Polymorph su token Pianta per essere addirittura rimbalzato dal successivo Jace, the Mind Sculptor di Federico. La brainstorm successiva non porta molti benefici, ma Vengevine e Qasali Pridemage sull'Awakening Zone sono sufficienti a far concedere Enrico. Finale per il riminese che fa gli auguri al suo avversario pel il playoff valido per entrare nel team nazionale per i Mondiali di Chiba.

    Torazza 1-3 Ronchi

     


  • Finale - 3rd-4th posto
    by Rocco Di Cola
  • Game 1

    Guido Roccoli vs. Enrico Torazza

    Siamo dunque all'epilogo, magari prestigioso del più importante incontro che si svolge in contemporanea, ma comunque da questo match verrà fuori il nome del 3rd giocatore che ci rappresenterà in quel Chiba ai Worlds.

    Giudo vince il tiro di dado e quindi sarà lui a dare inizio alle ostilità.

    Un Plated Geopode durante il terzo turno di Guido è la prima magia della partita, purtroppo per lui non è seguito da una terra e quindi il conto dei mana di Guido resta a 2.

    Un Awakening Zone fa la sua comparsa dal lato di Enrico, che passa la mano, e Guido, dimostrando una certa esperienza pesca una Scalding Tarn che gli permette di infliggere i primi 3 danni dell'incontro a Enrico, e poi di giocare un secondo Plated Geopede.

    Enrico risponde prontamente e durante il suo turno un Jace, the Mind Sculptor rimanda in mano uno dei due insetti, e poi passa la mano.

    Guido nel suo turno attacca, venendo bloccato dallo Spawn Eldrazi di Enrico, e poi gioca un Maelstrom Pulse sull'Awakening Zone.

    Il turno dopo una brainstorm di Enrico gli regala nuove carte, e dopo aver giocato un Everflowing Chalice passa la mano.

    Una Bloodbraid Elf da parte di Guido rivela un fulmine che brutalizza jace e manda il conto delle vite in suo favore..ma nel turno seguente Enrico, approfittando della momentanea carenza di mana di Guido, risolve il suo Polymorph e il maestoso Emrakul, the Aeon Torns giunge sul campo di battaglia.

    La situazione non sembra delle migliori per Guido, che nel suo turno si limita a giocare un Thrinax e ad un tentativo di Terminare una piantina di Enrico, che si oppone con un Deprive e chiude così effettivamente il match a suo favore.

    Side:

    Roccoli:

    In: 2 Goblin Ruinblaster - 4 Duress

    Out: 2 Anathemancer - 4 Blightning

    Torazza:

    In: 2 Flashfreeze - 1 Negate

    Out: 2 Everflowing Chalice - 1 Preordain

    Roccoli 0-1 Torazza

    Game 2

    Il secondo game vede Guido partire per la seconda volta nel match.

    Un preordain di Enrico da il via al game, e al secondo turno appare dal lato di Guido una Putrid Leech, che nel turno immediatamente successivo infligge i primi 4 danni del match a Enrico.

    Un Ponder aiuta Enrico ad aggiustare le sue prossime pescate, e nel mentre la Leech continua a fare il lavoro sporco per Guido, mandando la situazione dei punti vita a 16-12 in favore di Roccoli, subito dopo un Mana Leak stoppa una seconda Leech.

    Un Lightning Bolt alla fine del turno successivo porta i punti vita di Enrico ancora più basso, e la Leech continua nel suo lavoro, ora i ounti vita sono 14-8 in favore di Guido.

    La Leech viene poi rimandata in mano al suo possessore e poi immediatamente contrastata da un Flashfreeze.

    Una Bloodbraid Elf di Guido porta con se uno Sprouting Thrinax, entrambi contrastati da Enrico.

    Una Duress rivela a Guido la mano di Enrico composta da: Forest, Polymorph e Flashfreeze.

    Guido gli porta via il Flashfreeze e passa nuovamente la mano.

    La seconda Bloodbraid Elf fa arrivare una nuova Putrid Leech, e Enrico impotente concede.

    Roccoli 1-1 Torazza

    Game 3

    Questa volta sarà Enrico ad aprire le danze, e questa volta è il turno di Enrico di mulligare, ma apre ugualmente con un'ottima Island per Ponder.

    Guido si limita a giocare terra e passare e nel turno subito successivo una Duress gli mostra: Deprive, Jace, the Mind Sculptor, Island, Forest e Into the Roil.

    Tolto il contrasto Guido gioca una Mountain e passsa la mano.

    Un Plated Geopode irrompe durante il terzo turno di Guido, che il turno successivo cerca prepotentemente di infliggere danno a Enrico, che lo rimanda da dove è venuto con l'Into the Roil che prima aveva rivelato.

    Una pianta entra in gioco tramite il Khalni Garden, e viene subito eliminata da un Maelstrom Pulse.

    La situazione dei punti vita è adesso 14-18 in favore di Guido, e un secondo Into the Roil rimanda in mano il Plated Geopode di Guido.

    Nel suo turno Enrico risolve un Jace, the Mind Sculptor, immediatamente stroncato da un Lighting Bolt..ma Enrico lo sostituisce prontamente con una nuova copia del planeswlaker blu.

    Una nuova Bloodbraid Elf dona a Guido anche una Putrid Leech, e abbatte Jace.

    Ma Enrico, molto aiutato dalle brainstorm concessegli da Jace riesce a risolvere un Polymorph e nuovamente Emrakul appare minaccioso sul campo di battaglia.

    Una terza Elfa porta con se un Goblin Ruinbrasler, che mandano Enrico a 5, per poi tentare di portarlo ulteriormente più basso di vite con un Lighting Bolt, contrastato da un Dispel

    Il gigantesco Eldrazi sembra non essere abbastanza per Enrico, ma la terza copia di Jace gli fa trovare un provvidenziale Into the Roil per resistere ancora un turno, ma dopo la fase d'attacco Guido rinforza la sua armata con il Goblin Ruinblaster precedentemente rimbalzato e un Plated Geopode.

    Nel suo turno Enrico tenta un nuovo miracolo tramite Jace, seguito da un Ponder ma non basta, una Duress toglie ogni dubbio a Guido, e si va al 4th game.

    Roccoli 2-1 Torazza

    Battaglia per l'ultimo slot nella nazionale

    Game 4

    Sarà di nuovo Enrico ad aprire il game.

    La prima magia è però la solita Putrid Leech di Guido, seguita il turno successivo da un Awakening Zone, che viene velocemente distrutto da un Maelstrom Pulse di Guido, che si vede rimbalzare in mano la Leech da Jace, the Mind Sculptor.

    Nel turno successivo una Bloodbraid Elf rivela un Lightning Bolt che elimina la povera pianta di Enrico e apre la strada dell'Elfa che senza pensarci due volte tira giù il Jace di Enrico.

    Nel turno successivo Guido ripropone la sua Putrid Leech che viene fermata da un Deprive, e subito dopo un nuovo Jace appare dal lato di Enrico, ma per compensare Guido topdecka una nuova Bloodbraid Elf, e tira giù il nuovo planeswalker di Enrico, la situazione delle vite è 19-8 in favore di Guido, che per non farsi mancar nulla gioca una terza Bloodbraid Elf, che gli fa giocare gratuitamente una Duress, e così Guido porta a casa il match e si assicura il posto nel team che difenderà i colori nazionali ai mondiali.

    Roccoli 3-2 Torazza

     


  • Finale - Federico Ronchi vs Daniel Spanò
    by Andrea "Vitello" Vitali
  • Tre su cinque. Ancora un piccolo sforzo per i due protagonisti assoluti dei campionati nazionali di Magic 2010. Sarà solo una questione di minuti e uno dei due potrà alzare il trofeo di migliore giocatore di Magic italiano. Una sola regione rappresentata in finale: l’Emilia Romagna. Da un lato il riminese Federico Ronchi, qualficato grazie al metgrinder di 2HG. Dall’altra il reggiano Daniel Spanò, qualificato col cittadino di Soliera. Entrambi si sono affidati ad una carta per il loro mazzo, il Fauna Shaman. Federico ha però scelto una built di tipo Bant, Daniel ha optato per una Naya. Quale delle due soluzioni si dimostrerà essere più efficace? Lo scopriremo assieme tra poco!

    I nostri eroi si preparano a combattere per i trofei!

    Ronchi è sfortunato perchè deve mulliganare a cinque carte. Apertura classica con acceleratori con entrambi. Dalla parte di Federico un Noble Hierarch, e dall’altra Birds of Paradise. Il riminese però ha anche un ottimo Fauna Shaman. Daniel però limita lo sciamano ad una sola attivazione, perchè prima cala un Cunning Sparkmage, con cui uccide lo hierarch, e poi equippa lo stesso pinger con un Basilisk Collar, uccidendo l’omino survival. Federico tenta di restare in partita con un Vengevine, ma l’arrivo di Ajani Vegeant e l’incapacita di gestire il maghetto sigilla la partita per Daniel. Ronchi- 0 In - 1 Path to Exile, 2 Sovreign of Lost Alara, 1 Qasali Pridemage Out - 2 Birds of Paradise, 2 Elspeth, Knight Errant Spanò - 1 In - 2 Qasali Pridemage, 1 Linvala, Keeper of Silence, 1 Cunning Sparkmage Out - 2 Vengevine, 1 Obstinate Baloth, 1 Realm Razer

    Daniel Spanò parte in vantaggio

    Ottima la partenza di Federico nella seconda partita con Noble Hierarch, Wall of Omens, che gli regala un Fauna Shaman, prontamente calato. Daniel si limita ad un Cunning Sparlamge con cui termina il solito druido. Un secondo muro regala probabilmente un Path to Exile sul pinger. Daniel non sembra esere molto dispiaciuto visto che può andare a prendere un mana verde che gli mancava terribilmente. Questa volta però lo sciamano inizia il suo lavoro. Un Knight of the Reliquiary viene sacrificato in nome di un Vengevine, lo stesso elementale viene cestinato per un secondo cavaliere. La catena viene spezzata dall’arrivo del solito guastafeste di Ajani, che a sua volta viene invitato a lasciare il tavolo da un Vengevine. Daniel prova a rialzare le difese con un Knght of the Reliquiary e un Birds of Paradise, ma Jace, the Mind Sculptor rompe gli equilibri a favore di Federico, rimbalzando per i turni necessari a vincere tutta la carne da cannone di Daniel, Sun titan compreso. Ronchi 1 Nessun Cambio Spanò 1 Nessun Cambio Parte Daniel nella terza partita, ma la musica non cambia.Ancora una volta terra hierarch da una parte e terra Birds of Paradise dall’altra. Daniel genera successivamente un Lotus Cobra e un Knight of the Reliquiary, mentre Federico un secondo Noble Hierarch ed un immancabile Fauna Shaman (ora mi spiego perchè sono arrivati in finale... se al secondo turno avevano sempre questo board!!!!). I primi danni vengono inflitti da un Vengevine di Daniel, a cui segue un enorme Sun Titan. il riminese con due sciamani in gioco inizia la corrida di scarto, prendo Vengevine, scarto prendo Ranger of Eos, casto prendo 2 Noble Hierarch, insomma benzina virtualmente infinita per il suo motore di gioco.Daniel si getta all’attacco con titano, Raging Ravine e Vengevine, costringendo l’avversario a sfoltire la folla di difensori.Che si ricrea automaticamente grazie al numero spropositato di elementali verdi nel cimitero del riminese.Quando due di questi bloccano assieme sul titano, Daniel tappa il cavaliere e da protezione dal verde al gigante, lasciandolo così scoperto al Path to Exile di Federico. Giocata bella, ma inutile visto che Ronchi può giocare il Sovreign of Lost Alara della vittoria con conseguente Eldrazi Conscription su uno dei 10.000 Vengevine di Ronchi. Grazie anche ai 5 tigger di exalted il tutto diventa più che ingestibile e si va sul 2 - 1 per il riminese.

    Tavolo affollato

    Ronchi 2 Nessun Cambio Spanò 1 Nessun Cambio Dopo un mulligan a sei, Daniel tiene con zero terre e passa, suscitando lo stupore di tutti... Avrà una mano esplosiva? riuscirà a fare qualcosa? La risposta è si! Infatti il reggiano.viene premiato il turno successivo, quando pesca una terra che gli fa calare un Noble Hierarch. Il turno successivo la cima del mazzo gli regala una Fetch e dopo aver calato un Lotus Cobra riesce a mettere in gioco anche un Fauna Shaman e un secondo Noble Hierarch. Dall’altro lato del tavolo però non ci si gratta, anzi si gioca Fauna Shaman, Knight of the Reliquiary e Wall of Omens. Lo sciamano incontra però la sua morte, complice il solito Ajani Vegeant. Federico non si perde d’animo e lancia un Ranger of Eos, che gli dona due Noble Hierarch. Grazie all’entrata in gioco dei due druidini, tornano a farsi vedere tra le fila degli attaccanti anche due Vengevine, scartatati prima della dipartita dello sciamano. E’ il turno di Daniel di usare il Fauna Shaman. Un Cunning Sparkamge, viene trasformato in Linvala, Keeper of Silence. Un Path to Exile attende però l’angelo. Federico lancia ancora all’attacco i suoi tre elementali verdi, il Ranger e il Knight of tkhe Reliquiary, costringendo Spanò ad una serie di chump block, che non lo portano ad altro, che a .stendere la mano in segno di resa. Complimenti al ragazzo di Rimini, che dal meatgrinder di 2HG sbaraglia tutta la concorrenza, diventando il primo campione italiano a riuscire nell’impresa di vincere il titolo qualficandosii con uno de i tornei dell’ultima sera. Federico Ronchi 3 - Daniel Spanò 1

    Il nuovo campione nazionale Federico Ronchi

    • Planeswalker Points
    • Facebook Twitter
    • Gatherer: The Magic Card Database
    • Forums: Connect with the Magic Community
    • Magic Locator